THE BUILDER

Micro investimenti

Micro investimenti

Lug 6, 2023 | Investimenti

Nell’era del digitale, gli investimenti si stanno evolvendo diventando sempre più accessibili al grande pubblico grazie alla nascita dei micro investimenti. Ma cosa sono esattamente i micro investimenti e quali sono i vantaggi di investire in questo modo? In questo post, vi spiegheremo tutto ciò che dovete sapere sui micro investimenti e come potrebbero diventare interessanti anche per voi!

IN QUESTO ARTICOLO PARLEREMO DI:

Micro investimenti: Cosa sono e quali sono i vantaggi?

I micro investimenti sono la nuova frontiera degli investimenti, una modalità accessibile a tutti anche con piccole somme di denaro. In pratica si tratta di investire in prodotti finanziari a partire da importi minimi che partono da cifre anche molto basse.

In particolare, i micro investimenti sono utilizzati principalmente per investire in strumenti finanziari, come ad esempio fondi condivisi, ETF, criptovalute, PAC (piani di accumulo del capitale) e soprattutto il Crowdfunding, in particolar modo il Crowdfunding immobiliare.

Sono offerti da società specializzate che, grazie alle nuove tecnologie e alla pratica della diversificazione degli investimenti, permettono agli investitori di minimizzare il rischio e massimizzare il possibile vantaggio.

Un vantaggio dei micro investimenti è la possibilità di investire in modo automatico. Infatti, molti provider di micro investimenti offrono strumenti per programmare gli investimenti in base alle proprie esigenze e al proprio budget. Ciò consente agli investitori di costruire un portafoglio diversificato in modo graduale, ma costante, senza dover perdere tempo a seguire le fluttuazioni del mercato.

L’utilizzo dei micro investimenti è diventato popolare negli ultimi anni anche grazie all’interesse crescente dei “Millennials” verso gli investimenti. I “Millenials” rappresentano una nuova generazione di investitori al passo con i tempi e con l’uso delle nuove tecnologie. Infatti, gli investimenti digitali permettono di investire in modo semplice e chiaro, grazie all’utilizzo di piattaforme online che offrono anche una buona trasparenza sui costi e sui rendimenti.

Uno degli aspetti positivi dei micro investimenti è la possibilità di personalizzare il proprio portafoglio in modo da soddisfare le proprie esigenze e i propri obiettivi. Ad esempio, se sei interessato a investire in azioni, puoi scegliere di investire in un fondo comune d’investimento che replica l’andamento di alcune azioni specifiche. E se sei un investitore consapevole dell’impatto sociale degli investimenti, puoi scegliere di investire in aziende che rispettano gli standard etici e ambientali.

Inoltre con l’avvento del Trading online molti Broker danno la possibilità di aprire un conto senza necessità di depositare grosse somme, le azioni frazionate permettono di investire anche piccoli capitali in differenti società quotate in borsa.

Differenze fra Macro e Micro investimenti immobiliari.

Quando si parla di investimenti immobiliari, è importante comprendere le diverse categorie in cui possono essere suddivisi: i macro investimenti e i micro investimenti. La prima categorizzazione si riferisce a investimenti a lungo termine e di grande entità finanziaria, mentre la seconda si concentra su investimenti di minor impegno economico che generalmente si concludono in tempi molto più brevi.

Cominciamo con il macro investimento, che consiste nell’impiego di somme di denaro significative in attività economiche dall’alto impatto. Per definizione, i macro investimenti sono a lungo-termine, dato che questi investimenti richiedono tempo per produrre buoni rendimenti.

Fino pochi anni fa tutto ciò non era possibile se non impegnando grossi capitali, come ad esempio nel settore immobiliare. Sostanzialmente Trading e messa a reddito erano le modalità più diffuse.

Con il Il Trading immobiliare si acquista un immobile con l’obbiettivo di ristrutturarlo per poi rivenderlo ad un prezzo più alto e generare un profitto.

La messa a reddito consiste nell’acquisto di un immobile con lo scopo di affittarlo e generare così una rendita passiva costante nel tempo.

Come abbiamo visto nei nostri precedenti articoli sul Flipping immobiliaree sull’Home stagingesistono tecniche interessantissime per massimizzare i profitti di questi investimenti immobiliari più tradizionali.

A differenza dei macro investimenti, i micro investimenti producono un ritorno sul capitale a breve termine. Questi investimenti possono essere effettuati anche con piccoli importi, ma il loro scopo è l’ottenimento di guadagni rapidi.

Il Crowdfunding immobiliare in particolar modo ha completamente rivoluzionato il modo di investire nel mattone. Questa innovativa modalità permette a tutti di diventare investitori immobiliari senza dover avere a disposizione grossi capitali. Partendo da poche centinaia di Euro euro, a basso rischio, e con durate ed interessi predefiniti.

1. ETF – gli ETF, o Exchange Traded Fund, sono fondi d’investimento che replicano l’andamento di un indice di riferimento, come il FTSE MIB o il DAX. Gli ETF ti permettono di diversificare il proprio portafoglio a basso costo, in quanto non ci sono commissioni di gestione e le azioni vengono scambiate come se fossero azioni d’impresa.

2. PAC – Il Piano di Accumulo del Capitale è un metodo di investimento che consiste in una serie di pagamenti periodici per un certo numero di anni, effettuati per acquistare quote di un fondo comune d’investimento. Questo strumento consente agli investitori di investire piccole somme di denaro a intervalli regolari, in modo da creare gradualmente una cospicua somma di denaro. Il PAC è un’opzione di investimento oltremodo flessibile, in quanto l’investitore può scegliere di sospendere, modificare o interrompere l’investimento in qualsiasi momento.

3. Investire in criptovalute – le criptovalute come ad esempio il Bitcoin sono valute virtuali che possono essere usate per acquistare beni e servizi su internet. Ma possono anche essere considerate come un investimento: se il valore della criptovaluta aumenta, puoi rivenderle sul mercato con un profitto. L’investimento in criptovaluta è ad alto rischio, ma facendo le scelte giuste si possono ottenere guadagni elevati.

4. Crowdfunding – il Crowdfunding permette di finanziare iniziative di start up o piccole imprese in cambio di azioni o interessi sulle vendite. Esistono piattaforme online che permettono di fare investimenti con poche centinaia di euro, e spesso ottenere un ritorno anche del 20% in soli tre anni.

5 Crowdfunding Immobiliare – Su tutti il Crowdfunding immobiliare è l’opzione interessante. Il Crowdfunding immobiliare ha aperto a tutti le porte sul mondo degli investimenti immobiliari abbattendo un ostacolo come quello della necessità di dover disporre di grosse somme. In passato per investire nel mercato immobiliare erano richiesti capitali minimi anche di centinaia di migliaia di euro ad oggi invece è sufficiente disporre anche solo di 200€ per aderire ad una campagna di Crowdfunding immobiliare. Come sulla nostra piattaforma The Builder.

Micro investimenti cosa sono

The Builder S.r.l. è proprietaria di thebuilder.it, una piattaforma di Lending crowdfunding, la cui gestione di fondi avviene attraverso LEMONWAY. La nostra attività consiste nel mettere in contatto, attraverso la piattaforma web, persone fisiche /o giuridiche, che offrono prestiti fruttiferi a soggetti giuridici, chiamati promotori, che richiedono liquidità per realizzare investimenti con la propria azienda ed offrire in cambio un interesse sulla somma prestata.
The Builder S.r.l. non offre consulenza finanziaria e nessuna delle attività proposte dovrebbe essere considerata come tale.
Le analisi contenute nella piattaforma hanno valore puramente informativo e non costituiscono una consulenza specifica.
The Builder S.r.l. non è una società di servizi di investimento o un istituto di credito e non è membro di alcun fondo di garanzia degli investimenti o fondo di garanzia dei depositi né è una società di cui al D.lgs. 385/1993 (TUB) o D.lgs. 58/1998 (TUF).
Esiste il rischio di perdita totale o parziale del capitale prestato, il rischio di non ricevere il rendimento atteso e il rischio di illiquidità nel recupero del vostro prestito.
Sia i progetti che i promotori sono analizzati esclusivamente da The Builder S.r.l., seguendo un processo articolato in tre fasi (analisi preliminare, valutazione giuridico-finanziaria e ripartizione dei rischi e pubblicazione sul sito web), senza l’intervento di alcuna autorità pubblica in questo senso. L’utilizzo della piattaforma di The Builder S.r.l. sarà gratuito per gli utenti non promotori. Una volta chiusa la campagna di raccolta per un determinato progetto, gli utenti formalizzeranno un contratto di mandato rappresentativo a favore di The Builder S.r.l. in modo che possa eseguire con il promotore gli accordi legali vincolanti per la realizzazione del progetto. Tali accordi sottoscritti con il promotore stabiliranno i termini e le condizioni per la restituzione del capitale e il pagamento degli interessi corrispondenti al progetto, sempre seguendo le informazioni pubblicate sul sito web di The Builder S.r.l.

Micro investimenti: Crowdfunding immobiliare, una bella idea!

Il Crowdfunding immobiliare si basa sull’idea per cui un gruppo di investitori può collaborare per finanziare un progetto immobiliare. I singoli investitori contribuiscono con importi di denaro relativamente bassi, che vengono poi utilizzati per finanziare l’acquisto o la costruzione di proprietà immobiliari. In cambio, gli investitori ottengono dei profitti del progetto quando la proprietà viene venduta o data in affitto.

Il Crowdfunding immobiliare è una forma relativamente nuova di investimento ma sta guadagnando sempre più popolarità come modo per gli investitori di partecipare al mercato immobiliare senza la necessità di una grande quantità di capitale. Inoltre, il Crowdfunding immobiliare offre agli investitori la possibilità di diversificare il proprio portafoglio di investimenti minimizzando così i rischi come abbiamo visto nel nostro precedente articolo sulla diversificazione. Quando si partecipa al Crowdfunding immobiliare, è importante fare la propria ricerca e valutare attentamente i progetti immobiliari. Esistono diverse piattaforme di Crowdfunding immobiliare, ciascuna delle quali ha i propri criteri di investimento e requisiti di finanziamento.

Con The Builder, la piattaforma di Crowdfunding immobiliare che dà l’opportunità, anche a chi non ha esperienza nel settore, di partecipare a esclusive e selezionate operazioni di investimenti immobiliari, partendo da un impegno di capitale anche minimo e con un rendimento certo nel medio periodo e superiore alla media di mercato, potrai diventare anche tu investitore nel settore del Real Estate.

Basta iscriversi alla piattaforma, aprire un portafoglio, selezionare uno o più progetti su cui investire diversificando così gli investimenti e attendere la chiusura del progetto per ricevere gli utili generati maggiorati del capitale investito.

Conclusioni

I micro investimenti rappresentano un’ottima soluzione per gli investitori che vogliono entrare il mondo degli investimenti immobiliari iniziando con piccole somme di denaro e con tempi di rientro brevi o per coloro che desiderano diversificare il proprio portafoglio e minimizzare i possibili rischi.

Investire anche con poco denaro è possibile grazie a questa nuova modalità, e abbiamo visto alcuni esempi di investimento che possono darci risultati interessanti a lungo termine, su tutti il Crowdfunding immobiliare.

Quando si sceglie un micro investimento, è importante valutare i rischi e i rendimenti di ogni strumento, ma con la giusta preparazione, un po’ di esperienza e la giusta dose di cautela, qualsiasi persona può diventare un investitore di successo.

Grazie alle nuove tecnologie, ai costi ridotti e alla personalizzazione del portafoglio, investire in questo modo è diventato semplice e alla portata di tutti. La chiave per investire con successo in micro investimenti è la stessa per ogni altro tipo di investimento: pianificazione, disciplina e continuo monitoraggio del portafoglio.
Registrati sulla nostra piattaforma The Builder per diventare investitore nel settore del Real Estate. Con noi puoi farlo a partire da soli 200€.

Con The Builder Everybody can Build!

The Builder S.r.l. è proprietaria di thebuilder.it, una piattaforma di Lending crowdfunding, la cui gestione di fondi avviene attraverso LEMONWAY. La nostra attività consiste nel mettere in contatto, attraverso la piattaforma web, persone fisiche /o giuridiche, che offrono prestiti fruttiferi a soggetti giuridici, chiamati promotori, che richiedono liquidità per realizzare investimenti con la propria azienda ed offrire in cambio un interesse sulla somma prestata.
The Builder S.r.l. non offre consulenza finanziaria e nessuna delle attività proposte dovrebbe essere considerata come tale.
Le analisi contenute nella piattaforma hanno valore puramente informativo e non costituiscono una consulenza specifica.
The Builder S.r.l. non è una società di servizi di investimento o un istituto di credito e non è membro di alcun fondo di garanzia degli investimenti o fondo di garanzia dei depositi né è una società di cui al D.lgs. 385/1993 (TUB) o D.lgs. 58/1998 (TUF).
Esiste il rischio di perdita totale o parziale del capitale prestato, il rischio di non ricevere il rendimento atteso e il rischio di illiquidità nel recupero del vostro prestito.
Sia i progetti che i promotori sono analizzati esclusivamente da The Builder S.r.l., seguendo un processo articolato in tre fasi (analisi preliminare, valutazione giuridico-finanziaria e ripartizione dei rischi e pubblicazione sul sito web), senza l’intervento di alcuna autorità pubblica in questo senso. L’utilizzo della piattaforma di The Builder S.r.l. sarà gratuito per gli utenti non promotori. Una volta chiusa la campagna di raccolta per un determinato progetto, gli utenti formalizzeranno un contratto di mandato rappresentativo a favore di The Builder S.r.l. in modo che possa eseguire con il promotore gli accordi legali vincolanti per la realizzazione del progetto. Tali accordi sottoscritti con il promotore stabiliranno i termini e le condizioni per la restituzione del capitale e il pagamento degli interessi corrispondenti al progetto, sempre seguendo le informazioni pubblicate sul sito web di The Builder S.r.l.

The Builder S.r.l. è proprietaria di thebuilder.it, una piattaforma di Lending crowdfunding, la cui gestione di fondi avviene attraverso LEMONWAY. La nostra attività consiste nel mettere in contatto, attraverso la piattaforma web, persone fisiche /o giuridiche, che offrono prestiti fruttiferi a soggetti giuridici, chiamati promotori, che richiedono liquidità per realizzare investimenti con la propria azienda ed offrire in cambio un interesse sulla somma prestata.
The Builder S.r.l. non offre consulenza finanziaria e nessuna delle attività proposte dovrebbe essere considerata come tale.
Le analisi contenute nella piattaforma hanno valore puramente informativo e non costituiscono una consulenza specifica.
The Builder S.r.l. non è una società di servizi di investimento o un istituto di credito e non è membro di alcun fondo di garanzia degli investimenti o fondo di garanzia dei depositi né è una società di cui al D.lgs. 385/1993 (TUB) o D.lgs. 58/1998 (TUF).
Esiste il rischio di perdita totale o parziale del capitale prestato, il rischio di non ricevere il rendimento atteso e il rischio di illiquidità nel recupero del vostro prestito.
Sia i progetti che i promotori sono analizzati esclusivamente da The Builder S.r.l., seguendo un processo articolato in tre fasi (analisi preliminare, valutazione giuridico-finanziaria e ripartizione dei rischi e pubblicazione sul sito web), senza l’intervento di alcuna autorità pubblica in questo senso. L’utilizzo della piattaforma di The Builder S.r.l. sarà gratuito per gli utenti non promotori. Una volta chiusa la campagna di raccolta per un determinato progetto, gli utenti formalizzeranno un contratto di mandato rappresentativo a favore di The Builder S.r.l. in modo che possa eseguire con il promotore gli accordi legali vincolanti per la realizzazione del progetto. Tali accordi sottoscritti con il promotore stabiliranno i termini e le condizioni per la restituzione del capitale e il pagamento degli interessi corrispondenti al progetto, sempre seguendo le informazioni pubblicate sul sito web di The Builder S.r.l.

Potrebbe interessarti…

Iscriviti alla piattaforma
Con The Builder investi in tutta sicurezza a partire da 250€...bastano pochi click!
Iscriviti ora
Con The Builder investi in tutta sicurezza a partire da 250€...bastano pochi click!